Leontica

image003Leontica deve il suo nome al popolo dei Leponti che, risaliti dall’Italia alcuni secoli avanti Cristo, si stabilirono nelle nostre valli; attraverso la “Via Lepontica” (l’attuale Passo di Nara) essi andavano e venivano dalla “Lepontia”, vale a dire dalla Val Leventina.

Dovevano essere così ben insediate in queste terre da dare a tutta la nostra regione alpina, dal Passo del Sempione a quello dello Splügen, il nome di Alpi Lepontine.

La chiesa di  San Giovanni Battista, una delle più imponenti della valle, in stile romanico risalente al XII secolo. Il campanile fu rifatto nel 1925 poiché oscillava paurosamente quando suonavano le campane. Ogni anno il 24 giungo si festeggia la nascita di San Giovanni Battista patrono di Leontica con la partecipazione della Milizia storica di Leontica. Accanto alla chiesa la Casa montana, il luogo ideale per soggiorni di vacanze per scuole, famiglie, gruppi sportivi ecc. Leontica è assai rinomata per la presenza della stazione turistica del Nara. Il comune è adagiato su un terrazzo, lo stesso sul quale sorge Corzoneso. È costituito da alcuni nuclei e dalla frazione discosta di Comprovasco, situata sul piano. Prima della costruzione della strada carrozzabile che sale da Comprovasco, avvenuta nel 1895 – 96, il collegamento tra Leontica e Comprovasco era garantito da una mulattiera che assumeva, a quei tempi, un’importanza capitale: serviva per il commercio, per passare con gli animali da soma, per recapitare la posta che arrivava ad Acquarossa con la diligenza. In caso di nevicate la popolazione era tenuta a spalar al neve; per le famiglie che non partecipavano erano previste delle multe.  Sotto il nucleo di  Altaniga transitava la mulattiera che metteva in comunicazione con Cumiasca, dove a partire dal 1908 sarebbe poi arrivata la strada che collegava  Dongio con Corzoneso. Il prolungamento della carrozzabile da Cumiasca a Leontica avvenne relativamente tardi, solo nel 1964. Fino ad allora si poteva raggiungere Leontica con i veicoli a motore unicamente salendo da Comprovasco. Dunque dal 1964 Leontica è raggiungibile da due direzioni diverse, che si riuniscono in prossimità della chiesa. L’andamento demografico, che si era mantenuto in equilibrio fin verso gli anni ’40, ha conosciuto un netto calo passando da 438 abitanti nel 1940 a 279 nel 1990. In questi ultimi anni però di è verificato un leggero aumento ed ora il comune raggiunge le 300 unità.

leontica_foto

 

Dal 4 aprile 2004  Leontica fa parte dell’aggregazione confluita nel nuovo comune di

 

Acquarossa.

 

 image023

È composto dalle frazioni di: Dongio, Marogno, Motto Blenio, Corzoneso Piano, Corzoneso, Casserio, Cumiasca, Leontica, Comprovasco, Acquarossa, Lottigna, Prugiasco, Castro, Traversa, Marolta, Ponto Valentino, Largario.

 

 image010  image011  image012  image013  image014

Castro

Corzoneso

Dongio

Largario

Leontica

 image015  image016  image017  image018

Lottigna

Marolta

Ponto Valentino

Prugiasco

 

Il Comune di Acquarossa è situato nel distretto di Blenio di cui è diventato capoluogo. 

image025